Osservatorio antisemitismo.it

Un archivio on line. L’Osservatorio sul pregiudizio antiebraico contemporaneo, nato nell’ambito della Fondazione Cdec, cura un sito internet, www.osservatorioantisemitismo.it che monitorizza il pregiudizio antisemita.
La struttura del sito comprende: una sezione per la conoscenza di base del fenomeno; tre sezioni geografiche (Italia, paesi europei, paesi extraeuropei). Ciascuna di esse fornisce informazioni relative agli episodi di antisemitismo e alle iniziative di contrasto.
Inoltre si articola in: dichiarazioni e testi ufficiali, attività degli organismi statali che si occupano dell’antisemitismo, conferenze e convegni, opinioni e dibattiti, indagini ed analisi sul fenomeno. La struttura comprende poi una sezione sui documenti prodotti da enti non nazionali (Chiese, ONU, Task Force for International Cooperation on Holocaust Remembrance, Education and Research).
Infine è in costruzione una sezione di approfondimento del fenomeno: un’analisi delle diverse definizioni dell’antisemitismo, una storia dell’antisemitismo a schede.

L’utente non troverà nel portale il materiale antisemita, come per esempio le vignette, gli articoli, le parti di siti o di forum, i blog. “Il nostro intento”, dice la responsabile Chiara Ferrarotti “non è di fare da amplificatore agli strumenti della polemica antiebraica, ma di fornire mezzi a chi cerca di capire il fenomeno. Ad esempio è in progetto una sezione dedicata a percorsi per insegnanti e studenti, dove pubblicheremo tra l’altro uno studio critico sulle vignette antiebraiche e uno sul discorso antiebraico in Internet”.

Da quanto tempo è on line il sito osservatorioantisemitismo.it?

La prima versione del portale è online dal giugno 2006.

Che cos’è l’Osservatorio sul pregiudizio antiebraico contemporaneo?

L’Osservatorio è in effetti un ramo di attività del settore Archivio del Pregiudizio.
Questo lavora contemporaneamente su tre livelli. Il primo è quello della raccolta di materiale sul pregiudizio antiebraico in Italia, che compone l’archivio cartaceo e digitale. Il secondo è quello dello studio e dell’analisi del materiale raccolto, e la produzione di articoli e relazioni sulla situazione. Il terzo livello, costituito dall’Osservatorio, ovvero dal portale www.osservatorioantisemitismo.it, è quello della diffusione online di una parte dell’archivio, integrata da tutta quella documentazione reperibile online soprattutto relativa all’antisemitismo nei paesi europei ed extraeuropei.

Come si inquadra nel lavoro del Cdec?

Il Cdec è un istituto storico contemporaneo che si occupa della storia degli ebrei. Come tale non può non occuparsi di un aspetto significativo della loro storia. Per quel che ne sappiamo siamo l’unico istituto in Europa che accomuna settori molto diversi e il fatto mi sembra veramente utile anche per la mia specifica attività.

Quali sono stati i motivi per cui è stato necessario fare un sito separato e non come parte di quello del Cdec?

La forte specializzazione e l’ampiezza dell’argomento antisemitismo, la necessità di trattarlo in modo dettagliato avrebbe portato a creare una sezione del sito del Cdec eccessivamente sbilanciata rispetto al resto. Inoltre in questo modo si ottiene una maggiore visibilità del portale.


Ogni quanto tempo viene aggiornato?

Il portale viene aggiornato quotidianamente. Ogni giorno visito tutti i siti dai quali posso reperire informazioni: episodi, studi ed analisi sui vari paesi; seleziono articoli della stampa italiana, traduco e riassumo alcuni articoli dai siti in altre lingue.

Quante persone collaborano alla sua realizzazione?

Io curo quotidianamente l’aggiornamento del sito ma come sempre accade al Cdec il mio lavoro si giova degli apporti di tutto lo staff del settore, come ad esempio per la segnalazione di alcuni episodi antisemiti o per la prima selezione degli articoli pubblicati dai quotidiani. In occasioni particolari alcuni amici e collaboratori esterni danno il loro contributo su argomenti specifici come ad esempio la cronologia e la storia dell’antisemitismo a schede, la bibliografia sull’antisemitismo postbellico.

Quanti sono i contatti? Intrattenete corrispondenza con i fruitori del vostro sito?
Ogni giorno mediamente 200 utenti entrano nel sito e vanno oltre la homepage; siamo inoltre in ottima posizione sul motore di ricerca “Google”.
Più che altro riceviamo segnalazioni di siti, blog e forum con contenuti antiebraici.

Menu