La sfida di MDA Italia è a Gan Yavne

a cura dello staff
di Magen David Adom Italia

La sfida è impegnativa: raccogliere almeno 70.000 euro, ma ne vale la pena, perché c’è un’intera città del centro di Israele che fa affidamento anche sull’Italia per poter guardare il futuro con speranza.

La città si chiama Gan Yavne: dai primi insediamenti, nel 1931, ad opera di coloni russi e polacchi, ha conosciuto una rapida espansione, accelerata dalla costruzione dell’autostrada tra Tel Aviv e Ashdod. Oggi conta circa 24.000 abitanti, ma si prevede che crescerà ulteriormente nei prossimi anni. Gan Yavne si trova a soli 30 km dalla striscia di Gaza e ha ricevuto la sua razione di attacchi missilistici in questi anni, per fortuna ancora senza vittime. Questa situazione e la rapida crescita demografica hanno fatto sì che l’attuale sede operativa di MDA in città sia diventata troppo piccola per aiutare tutti efficacemente.

C’è bisogno di una nuova stazione: sicura, capace di ospitare più volontari e più mezzi. Il luogo dove costruirla e già stato individuato, il progetto è pronto a partire. Il costo totale è di 400.000 euro che tutti gli amici di MDA in giro per il mondo si sono impegnati a coprire con campagne nei singoli paesi. La quota assegnata all’Italia di 70.000 euro è sfidante, ma non impossibile considerando la posta in gioco: un attacco terroristico massiccio sulla zona metterebbe in crisi i soccorsi considerando che la stazione copre anche un vasto territorio attorno alla città, per il benessere di tutte le popolazioni locali.

La nuova sede si estenderà su una superficie totale di circa 1.600 mq e comprenderà un edificio principale di 53 mq, con 2 sale per gli equipaggi, un salone per briefing, un bagno e un angolo cottura, un bunker di 25 mq progettato per resistere ad attacchi missilistici, un’autorimessa per 4 ambulanze e una sala di formazione attrezzata (53 mq). Gli spazi comuni sono molto importanti in stazioni di questo tipo: la formazione attraverso corsi di primo soccorso per i volontari e per i ragazzi delle scuole, fa regolarmente parte dell’attività e poi sono molti i cittadini di Gan Yavne che ricoprono il ruolo di volontari all’interno della struttura. Insomma una sede operativa come questa è anche un luogo di incontro e socializzazione per tutta la popolazione.

C’è poi un motivo in più per contribuire: chi donerà potrà ritrovare nella stazione di Gan Yavne il proprio nome o il nome di un dedicatario a sua scelta, sulla targa che testimonierà il fondamentale contributo degli amici italiani. La nostra mitzvà sarà quindi ogni giorno sotto gli occhi di chi entra ed esce da questo luogo con la missione di aiutare il prossimo.

Per maggiori informazioni potete consultare il nostro sito https://www.amdaitalia.org/gan-yavne ma vi aspettiamo ne nostri uffici di Milano per illustrarvi meglio il progetto. Contattateci!
Magen David Adom Italia ONLUS
info@amdaitalia.org

Menu