Il comunicato di Wellcommunity

In merito al Consiglio della Comunità del 23 gennaio, pubblichiamo il comunicato della lista Wellcommunity.

ROMANO E’ STATO SFIDUCIATO, BASTA CON GLI ATTACCHI
Ci troviamo obbligati a intervenire per chiedere di interrompere tutto questo gioco al massacro, al fine di salvaguardare la serenità e l’unità della nostra comunità. Di proposito in questi giorni non abbiamo risposto agli attacchi, sperando tale strategia potesse evitare ulteriori divisioni in Comunità. Ma come è sotto gli occhi di tutti, c’è ancora chi getta benzina sul fuoco.
Qual è il vero motivo per il quale Davide Romano è stato sfiduciato? per aver cercato, peraltro riuscendoci, ad attirare l’attenzione dei media su un fatto gravissimo che fino a quel momento era passato in sordina.
Una sfiducia che fa male non solo a Wellcommunity ma a tutti noi iscritti in Cem. Davide Romano infatti, in questi 3 anni di duro lavoro svolto con un budget sempre più limitato, è colui che ha portato le Pietre d’inciampo a Milano, che ha introdotto i corsi per fare conoscere l’ebraismo – e altre religioni – nelle scuole elementari della nostra città al fine di combattere il pregiudizio, che ha lanciato i corsi antiradicalizzazione per i detenuti delle carceri lombarde, che ha portato per la prima volta una mostra sulla Shoah negli aeroporti di Linate e Malpensa, inaugurata proprio giovedì scorso.

VIVIAMO TEMPI PERICOLOSI, NON POSSIAMO PERMETTERCI DIVISIONI.
Siamo stupiti nel dover constatare che una fattiva collaborazione che andava avanti da tempo si è trasformata, in un attimo, in una situazione che speravamo non dovessimo più affrontare, in un vero e proprio tiro al bersaglio, in un triste clima distruttivo, polemico e già tristemente noto a questa Comunità.
Siamo estremamente preoccupati per quanto sta accadendo: i recenti fatti testimoniano un antisemitismo in forte crescita che andrebbe contrastato all’unisono perché, se non si fosse capito, questi pericolosi attacchi non riguardano ebrei religiosi o laici e nemmeno ebrei di destra o di sinistra: riguardano semplicemente tutti noi in quanto ebrei. E questi tiri al bersaglio, purtroppo, non hanno altro effetto che indebolirci, renderci più fragili: perché quando un Consigliere, dopo una sfiducia, si affretta a riferire tale fatto ad una giornalista del Corriere, è questo che fa: ci rende vulnerabili all’esterno creando un forte disagio non solo a Wellcommunity ma a tutti noi iscritti. Non possiamo più permetterci di sprecare energie che invece dovremmo utilizzare, tutti insieme e come fatto fino a ieri, per lavorare e garantire un futuro migliore ai membri della nostra Comunità.

Lista Wellcommunity

Menu