Manifestante a New York

New York: manifestante minaccia di dar fuoco a quartiere ebraico

Mondo

di Nathan Greppi
Incendiare Diamond District, una via di New York abitata in gran parte da ebrei chassidici, se il sindaco della città Bill De Blasio e il governatore dello stato Andrew Cuomo non verranno a parlare con la folla: questa è la minaccia rivolta da un manifestante a viso semicoperto alle videocamere di Fox News, durante una manifestazione antirazzista a New York, sabato 6 giugno.

Come spiega il sito Jewish Press, Diamond District è abitata ancor oggi in prevalenza dai discendenti di chassidim che fuggirono dall’Olanda e dal Belgio quando questi furono invasi dai nazisti. Non a caso, il nome della via è dovuto al fatto che molti di questi ebrei lavoravano nel commercio dei diamanti.

“Oggi, dalle 18, guiderò la manifestazione da Barclay’s Center al City Hall,” aveva gridato l’uomo, “e spero che De Blasio e Cuomo vengano fuori a parlare con noi per dare ai giovani una straga da seguire. Ma se non lo faranno, la nostra prossima tappa sarà Diamond District. E fortunatamente, grazie a Trump, il gasolio costa poco. Perciò ora gli stiamo dando un’occasione per fare la cosa giusta”.

Fox News ha subito preso pubblicamente le distanze dalle parole dell’intervistato, aggiungendo in seguito che quest’ultimo era stato arrestato.

 

Menu