Il premier Giuseppe Conte e Liliana Segre al Memoriale della Shoah

Il premier Conte al Memoriale della Shoah con Liliana Segre

Italia

di Ilaria Ester Ramazzotti
Il Memoriale della Shoah di Milano ha ospitato in visita privata il 21 novembre il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. Ad accoglierlo c’erano la senatrice Liliana Segre, il prefetto Renato Saccone e il presidente del Memoriale Roberto Jarach.

“È stata una esperienza dal punto di vista mentale molto forte. È terribile”, ha commentato il premier Conte, che al Memoriale era stato invitato proprio da Liliana Segre. “Ci eravamo detti che quando sarei venuto a Milano lei mi avrebbe accompagnato a visitare il Memoriale – ha spiegato -. Dobbiamo coltivare la memoria. Vedere questa organizzazione incredibile e meticolosa per far sparire le persone e sottrarle alle loro comunità e ai loro affetti e alla vista è terribile”. “Un’esperienza davvero forte, un luogo toccante e drammatico, capace di trasmettere con dolorosa efficacia le sofferenze patite da centinaia di persone condannate a sofferenze immani e morte certa nei campi di concentramento. Grazie a Liliana Segre per avermi accompagnato in questa visita. La sua testimonianza è patrimonio per tutti noi”, ha poi scritto Conte su Facebook.

Alla visita hanno partecipato anche Annalisa De Curtis, progettista del Memoriale (con Guido Morpurgo), Milena Santerini e Ferruccio de Bortoli, rispettivamente vicepresidente e presidente onorario del Memoriale.

Menu