Beth Shlomo, non solo preghiere ma centro di eventi aperti alla città. Domenica 9 dicembre la festa di Channukkà

Appuntamenti

di Roberto Zadik
Il Beth Shlomo è una sinagoga ma anche un  CENTRO STUDI pronto a ospitare eventi di vario tipo, conferenze, concerti, mostre come quella del Museo della Brigata Ebraica e numerose sorprese e serate. A cominciare da domenica quando dalle 20.30 la gioia di Channukkà con balli, canti, bomboloni (Sufganiot) sarà al centro dell’ultima serata di Channukà. Un appuntamento, organizzato da Beth Shlomo e Adi, Associazione Amici di Israele, a ingresso libero, adatto a tutti i tipi di pubblico ed età e accompagnato dalle musiche del virtuoso intrattenitore e pianista Pino Mancuso. SINAGOGA aperta a tutti durante i Sabati e le Festività e da quarant’anni sotto la guida di Rav Rodal mentre il CENTRO STUDI BETH SHLOMO ospita durante la settimana lezioni di Torah e cicli di conferenze organizzate da ADI.  Ad ottobre e novembre, il Beth Shlomo ha ospitato due conferenze importanti e efficaci. Una sui rapporti tra Islam ed Ebrei “Vivere sotto l’Islam: 14 secoli di storia raccontati da cristiani e ebrei” che lo scorso 3 ottobre ha avuto come protagonisti Vittorio Robiati Bendaud autore del recente saggio “La stella e la mezzaluna” e assistente di Rav Laras z’’l per lungo tempo, Myrna Chayo docente di lingua araba all’Università Cattolica di Milano e Rodolfo Casadei, inviato speciale di “Tempi”. Molto interessante e intensa anche la serata del 24 novembre “Tunisia: gli ebrei e le minoranze e il rapporto con Israele” una serata con vari ospiti importanti, dal presidente del partito liberale tunisino Mounir Baatour, Alessandro Litta Modignani presidente dell’associazione milanese Pro Israele, Davide Romano, segretario generale di Adi, Associazione Amici di Israele e Direttore del Museo della Brigata Ebraica e Yuri Guaiana, presidente dell’Associazione radicali Certi Diritti.

A partire da quest’estate sono iniziate anche le attività del Centro Studi Musica Ebraica ITaLYa Beth Shlomo. A questo proposito lo scorso 5 novembre 2018 proprio il Centro Studi ITalYa Beth Shlomo ha inaugurato con la presenza di un numeroso e commosso pubblico la Rassegna Concertistica “ITalYa”, con la straordinaria partecipazione del pianista di fama internazionale David Witten, che ha suonato un repertorio dedicato alle musiche di Mario Castelnuovo Tedesco, un compositore ebreo che fu costretto nel 1939, a causa delle leggi razziali, a lasciare l’Italia. Il concerto si è articolato nella forma di un dialogo tra il pianoforte di Witten e il violino di Refael Negri, che ha interpretato un Niggun, Niggun di Ernst Bloch e Simchà di Delilah Gutman (in prima esecuzione assoluta a Milano).A condurre il percorso musicale è stata Simonetta Heger, che con professionalità e leggerezza, ha introdotto al pubblico la conoscenza di Mario Castelnuovo Tedesco.

Durante il rinfresco seguito al concerto e offerto dal Beth Shlomo, Pino Mancuso ha interpretato al pianoforte musiche dal repertorio jazz.

La Rassegna, con il patrocinio della Comunità Ebraica di Milano, è sostenuta anche grazie alla partecipazione di Acacia, Galvanina, Open Group e Origini, che hanno partecipato come partner anche ai concerti che Delilah Gutman alla voce e Refael Negri al violino hanno tenuto il 13 novembre presso la Casa Italiana della New York University a New York (con il patrocinio della European Association con sede all’ONU)e il 14 novembre presso la Sala H.A.Sprague della Montclair State University a Montclair, nel New Jersey (con il patrocinio di Montclair University’s Cali School of Music, H.A.Sprague Library e Coccia Institute for the Italian Experience in America), con successo di pubblico, portando negli Stati Uniti d’America il nome del Centro Studi ITalYa Beth Shlomo, quale ente patrocinatore del loro progetto ITalYa, un programma di canti ebraici dall’antichità ad oggi, dal Medioriente all’Occidente. La tournee americana nel nome del Centro studi è iniziata il giorni 11 novembre con un recital violino per violino solo di Refael Negri per la Kostabi Salon Series, Manhattan,NY.

Menu