Mosaico
martedì 31 maggio 2016
23 Iyar 5776
Questa sera all’Anteo “Silent Quartet” di Yuval Avital

ANTEO SPAZIO CINEMA
via Milazzo 9, Milano (MM Moscova)

Martedì 31 maggio 2016 – ore 21.00

Silent Quartet di Yuval Avital

Esecutori: Quartetto Lyskamm

Cecilia Ziano, violino – Clara Franziska Schötensack, violino – Francesca Piccioni, viola – Giorgio Casati, violoncello

Musica e silenzio si intrecciano per narrare le storie di nove migranti nell’opera icono-sonora di Yuval Avital.

Silent Quartet è una composizione icono-sonora da camera ideata dal compositore Yuval Avital e commissionata dal Festival Estovest. L’opera è il racconto di un viaggio. Il viaggio di persone – uomini e donne di età e nazionalità diverse – i cui volti silenziosi, grandi e in primo piano, sono proiettati con lo sguardo rivolto verso lo spettatore: sono tutti accomunati da un percorso di emigrazione e ne diventano il simbolo. Il quartetto d’archi rievoca la loro esperienza per dare vita a un viaggio non solo geografico, ma anche attraverso la memoria dei personaggi che ripercorrono davanti alla telecamera le proprie vicende personali.

Per saperne di più:
Avital, sperimentazione e genialità al concerto conclusivo di Jewish in the City #150

 

Jewish in the City#150
31 maggio

Festival internazionale per i 150 anni della Comunità Ebraica di Milano

L’ultima giornata del festival, martedì 31 maggio prende vita al Memoriale con la presentazione del lavoro del CDEC dedicata alla memoria. Il pomeriggio è all’insegna dell’architettura, con grandi ospiti tra cui l’archistar ticinese Mario Botta. Alla Sinagoga centrale si esibirà per noi il coro dei bambini della scuola e a seguire il dialogo conclusivo in collaborazione con Uomini e Profeti di Rai Radio 3. A Palazzo Marino si parlerà di Comunità nella comunità e da Eataly si prepareranno i piatti della cucina kasher. Il Festival si chiuderà all’Anteo SpazioCinema con Silent Quartet, opera icono sonora di Yuval Avital.

http://www.jewishinthecity.it/