Il Prefetto di Milano Luciana Lamorgese visita la Scuola della Comunità ebraica

Di: 

Ester Moscati

30/03/2017
IMG_0363

Da sinistra: il Prefetto di Milano Luciana Lamorgese, i presidenti Milo Hasbani e Raffaele Besso, Alessandro Ruben, Karen Nahum della Fondazione Scuola

È stato un incontro cordialissimo quello tra il Prefetto di Milano Luciana Lamorgese e la Comunità ebraica, questa mattina in via Sally Mayer. Ha potuto visitare la Scuola, incontrando bambini e ragazzi con le moròt, che le hanno presentato le attività didattiche e artistiche svolte nelle classi; le aule e i laboratori; il giardino e la biblioteca. “Vi sono grata per questa visita – ha detto – ho visto cose bellissime e un’ottima organizzazione. Vi confermo che la sicurezza della Comunità e della Scuola è una priorità per la Prefettura, un impegno imprescindibile per cui garantiamo tutte le misure necessarie. La mia vicinanza con la comunità ebraica è di lunga data, sia a Roma sia a Venezia ho avuto ottimi rapporti con la vostra istituzione. In particolare a Venezia, dove il rapporto con il Presidente di allora, Amos Luzzatto, è diventato una vera amicizia. Lì, appena insediata, ho partecipato al Giorno della Memoria, un evento prezioso non solo per gli ebrei ma soprattutto per la società civile che deve impegnarsi nei ricordo dei tragici eventi, da tramandare ai giovani”.

Ad accoglierla in Comunità, il Rabbino Capo Rav Alfonso Arbib, i Presidenti Raffaele Besso e Milo Hasbani, la Preside Esterina Dana e la Coordinatrice Didattica Claudia Bagnarelli, la Presidente della Fondazione Scuola Karen Nahum, il Segretario Generale Alfonso Sassun, il Vicepresidente del Memoriale Roberto Jarach.

IMG_0385La prima tappa della visita, organizzata con la collaborazione dell’On. Alessandro Ruben, che ha accompagnato il Prefetto, è stata l’incontro con la Quinta elementare e la morà Diana Segre, che ha presentato il lavoro della classe sulle Pietre d’Inciampo, premiato al Parlamento europeo a Bruxelles. I bambini hanno poi rivolto al Prefetto alcune domande e, con le risposte, hanno ricevuto anche complimenti e un affettuoso incoraggiamento per il loro lavoro.

Nelle altre classi, il Prefetto Lamorgese ha ascoltato canti in ebraico e italiano, ammirato disegni e pannelli murali, visitato le aule di musica, lingue, scienze, informandosi sulle diverse attività.

 

IMG_0521Dopo la visita della Scuola e della Biblioteca Hasbani, nella Saletta della Biblioteca i presidenti degli enti ebraici milanesi, dall’Adei-Wizo al Volontariato Federica Sharon Biazzi, passando per AME, Bené Berith, Keren Hayesod, KKL, Merkos, insieme agli assessori comunitari Sara Modena e Claudia Terracina, hanno incontrato il Prefetto, che i presidenti Besso e Hasbani hanno ringraziato per la visita e l’amicizia, lodando l’opera delle Forze dell’ordine italiane “la cui professionalità –  ha detto Milo Hasbani – dà una grande sicurezza alle nostre strutture e istituzioni”.

 

L’On. Alessandro Ruben ha infine ringraziato la Comunità e il Prefetto per questo incontro e ha ricordato quando Luciana Lamorgese era a Roma come Capo del Gabinetto del Ministero dell’Interno (fino all’insediamento come Prefetto di Milano, il 13 febbraio di quest’anno): “Godeva di una reputazione di persona dal carattere forte, dalla capacità di ‘tenere tutto sotto controllo’ ma con una spiccata sensibilità, in particolare per le minoranze e l’ebraismo italiano, e una grande umanità. Anche con i presidenti UCEI Gattegna prima e poi Di Segni ha sempre dato prova di attenzione ai fatti concreti”.

La Comunità ebraica di Milano ha già avuto modo, oggi, di apprezzare queste qualità.

Tre inviti hanno concluso l’incontro: organizzare un viaggio in Israele, visitare il Memoriale della Shoah di Milano, partecipare come Ospite d’Onore alla Cena di Gala della Fondazione Scuola il prossimo maggio.

L'On. Alessandro Ruben e il Prefetto Luciana Lamorgese

L’On. Alessandro Ruben e il Prefetto Luciana Lamorgese

 

 

 

 

Guarda gli altri articoli di Scuola

I commenti sono chiusi.