Mosaico
giovedì 15 ottobre 2015
2 Cheshvàn 5776
Appello agli iscritti e alle iscritte alla Comunità

Cari iscritti, gentili iscritte alla Comunità Ebraica di Milano,

La nuova Giunta, insediata da sei mesi, si trova di fronte come sapete ad una situazione grave e difficile.

Stiamo lavorando su tutti i fronti per ridurre le spese dei diversi settori, tenendo conto della necessità di non incidere sulla qualità dei servizi che dobbiamo e vogliamo continuare ad offrire a tutti voi.

Una voce del Bilancio che grava in modo pesante sui nostri conti è quella del debito verso le banche ed i fornitori, aggravati dai crediti scaduti da tempo.

Ci riferiamo in particolare a quanto gli iscritti devono versare alla Comunità per le rette scolastiche, i contributi, le rette della Casa di Riposo, le donazioni e offerte promesse e non ancora versate.

Sono importi, piccoli o grandi, che sommati possono fare la differenza.

Vi preghiamo, oggi che abbiamo appena concluso il periodo dei Moadim e la riflessione sul nostro rapporto con l’identità ebraica, di mettervi una mano sulla coscienza e fare quanto, siamo certi, sapete bene che va fatto.  La Comunità ha bisogna del Vostro (Nostro!) aiuto e tutti Noi abbiamo bisogna della Comunità.

Nelle prossime settimane partiranno dalla Comunità lettere e telefonate di sollecito per i pagamenti dovuti. Non aspettate che vi arrivino: provvedete tempestivamente a saldare quanto da voi dovuto e moltiplicate, se potete, le vostre offerte a favore dei servizi comunitari.

Noi proseguiremo nell’opera di risanamento economico che abbiamo intrapreso con molta serietà e determinazione. Voi, ciascuno di voi, fate la vostra parte!

Un cordiale Shalom,

Raffaele Besso e Milo Hasbani, Co-Presidenti
Joyce Bigio, Assessore alle Finanze e Bilancio